Lettera d’intenti Rete dell’800 Lombardo

Tra i musei aderenti alla Rete per il proseguimento del progetto della Rete dell’800 Lombardo

Premesso che nel 2002 è stata fondata la Rete dell’800 Lombardo alla quale appartengono realtà e istituti che riconoscano come elemento identitario il patrimonio culturale dell’800

 

SI CONVIENE QUANTO SEGUE

 

 

–    di condividere, nel rispetto delle autonomie e identità di ciascuna realtà culturale aderente, le finalità che il progetto di “Rete 800 Lombardo” si prefigge:

  1. promuovere la conoscenza dell’evoluzione e trasformazione delle realtà aderenti alla Rete;
  1. valorizzare l’identità di ciascuna realtà e delle collezioni in esse conservate.

–    Di raggiungere questo scopo mediante:

  1. l’elaborazione di progetti di studio e di ricerca comuni che individuino e valorizzino gli intrecci tematici o le diversità, e dai quali emerga la specificità della proposta culturale della rete;
  2. l’organizzazione di seminari e convegni e aggiornamenti inerenti le tematiche proprie della Rete Museale;
  3. l’ideazione e organizzazione di mostre ed eventi su tematiche comuni (storico, storico- artistico, mecenatismo, collezionismo, arte del vivere e del ricevere, moda e costume, botanica etc);
  4. la promozione di questa proposta culturale attraverso: la redazione e pubblicazione di materiale documentario e didattico; l’aggiornamento del sito internet quale strumento primario di promozione comune;
  5. l’ideazione di appositi itinerari di visita volti all’allargamento delle fasce di pubblico e alla loro fidelizzazione, con particolare attenzione alle scuole e pubblici disagiati;
  6. la valorizzazione del patrimonio documentario e degli archivi storici (studio, censimento, catalogazione e digitalizzazione);
  7. l’individuazione di fonti di finanziamento, pubbliche e/o private (partecipazione a bandi), che possano concorrere alla copertura dei costi richiesti per l’attivazione dell’iniziativa/e. 
  8. la promozione reciproca delle attività culturali singolarmente organizzate.

–    Nel gruppo di lavoro sono chiamati a far parte anche i rappresentanti della Regione Lombardia, secondo modalità da concordare.

–    Le realtà aderenti alla rete si impegnano, compatibilmente con le normative vigenti, i propri statuti e regolamenti, a sostenere la “Rete dell’800 Lombardo” con il versamento di una quota paritetica annuale di euro 1.000 (mille).

–    La promozione e il coordinamento del progetto vengono delegati a Fondazione Accademia Carrara (ente capofila) che, nell’esclusivo ambito delle risorse finanziarie rese disponibili, si assume l’impegno a titolo gratuito, con obbligo di periodica rendicontazione e nel rispetto delle regole e principi da fissare nella convenzione, regolatrice dei rapporti da instaurare, che verrà stipulata entro l’anno, in occasione della progettazione del primo progetto.

L’Ente capofila, Fondazione Accademia Carrara, avrà incarico biennale con possibilità di rinnovo.