Palazzo Tosio

Via Tosio, 12, 25121 Brescia BS

Il palazzo, oggi sede dell’Ateneo di Brescia, rinnovato tra il 1810 e il 1840 sotto la direzione del pittore Luigi Basiletti e dell’architetto Rodolfo Vantini, secondo i più aggiornati canoni del Neoclassicismo, conserva un’importante raccolta di opere d’arte, entrate a far parte del patrimonio dell’istituzione, fondata nel 1802, nel corso degli oltre due secoli di vita accademica. Tra i nomi dei tanti artisti rappresentati nella collezione si segnalano quelli degli scultori Giovanni Battista Comolli, Giovanni Franceschetti, Democrito Gandolfi, Gaetano Manfredini, Pompeo Marchesi, Gaetano Matteo Monti e Giovanni Seleroni; e dei pittori Giuseppe Ariassi, Luigi Basiletti, Tommaso Castellini, Santo Cattaneo, Pietro Filippini, Giambattista Gigola, Angelo Inganni, Faustino Joli, Bianca Milesi, Giovanni Pock, Gabriele Rottini, Domenico Vantini e Giovanni Renica, autore di diverse centinaia di paesaggi di vario formato, legati all’Ateneo tra il 1882 e il 1886.

Il palazzo inoltre, accoglie dal 2018, dopo oltre un secolo, grazie alla Fondazione Brescia Musei, la maggior parte delle opere d’arte dell’età neoclassica e romantica raccolte dal conte Paolo Tosio (1775-1842). Negli ambienti del piano nobile è ora possibile rivedere nella loro collocazione originaria dipinti di Basiletti, Bisi, Borsato, Canella, D’Azeglio, Diotti, Ferrari, Granet, Migliara, Palagi, Podesti, Trecourt, Voogd, e sculture di Bartolini, Baruzzi, Gandolfi, Marchesi, Monti e Pampaloni.

Ateneo_10

Orari

Palazzo Tosio è visitabile dal mese di aprile a quello di ottobre secondo il calendario che viene pubblicato nel sito dell’Ateneo

Biglietti

L’ingresso a Palazzo Tosio e la visita guidata sono gratuite, con prenotazione obbligatoria

Contatti

PALAZZO TOSIO

Via Tosio, 12

25121 Brescia

Tel: 03041006

ateneobs@ateneo.brescia.it

 www.ateneo.brescia.it

Gallery Museo

Le opere di Palazzo Tosio

Dalle collezioni neoclassiche e romantiche di Paolo Tosio ai lasciti dei soci dell’Ateneo di Brescia